Enna, il progetto del Coro lirico Spontaneo continua

Enna, il progetto del Coro lirico Spontaneo continua

Scritto da  | 9 aprile 2015 |

Una esperienza che non si ferma solamente al Venerdì Santo di quest’anno ma che vuole continuare anche nel futuro quella del Coro Spontaneo Città di Enna diretto da Giovanna Fussone e che alcuni giorni fa con i suoi canti ha accompagnato i fercoli della Madonna Addolorata e del Cristo morto per tutto il tragitto della processione riscontrando un grande successo. In particolare il coro ha eseguito il Teco Vorrei e il Miserere all’uscita del Cristo Morto, mentre all’uscita della Madonna Addolorata il “Lacrimosa” di Mozarth, ed ancora all’uscita dei due Fercoli dal Duomo “Lode a te o Cristo”. Questi brani sono stati poi ripetuti lungo il tragitto della Processione. Il Coro composto da una settantina di persone per la maggior parte donne (con Tenori e Bassi tra gli uomini e Controalti e Soprani tra le donne) ad onor del vero già alcuni anni fa aveva accompagnato la processione. Ma poi per un paio di anni l’esperienza non si era ripetuta. Quest’anno invece su precisa richiesta a Giovanna Fussone dal Collegio dei Rettori si è nuovamente ripetuta. E così nel giro di un paio di mesi si è riusciti a costituire un coro molto eterogeneo composto da persone provenienti da esperienze diverse dai cori di parrocchie ma anche con alunni del liceo musicale ma che però alla fine è riuscito a fornire una performance così apprezzata da tantissime persone che ha “costretto” Giovanna Fussone in collaborazione con lo storico Rocco Lombardo ad avviare dei gruppi di lavoro per un progetto di ricerca storica di canti legati alle tradizioni popolari dei riti della settimana santa del territorio dell’ennese.

Questo articolo è stato letto: 262 volte.

Notizia inserita in: Riti della settimana santa
Enna, il progetto del Coro lirico Spontaneo continuaultima modifica: 2015-04-16T19:28:36+02:00da musica78amac
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento